Cerca
Close this search box.

Prestiti dei soci, sulla rinuncia incombe l’imposta di registro

Prestiti dei soci, sulla rinuncia incombe l’imposta di registro
È dovuta l’imposta di registro del 3% sull’enunciazione del finanziamento soci in un verbale assembleare che delibera il ripianamento delle perdite azzerate dalla rinuncia a tale finanziamento? No per le sentenze della Corte di cassazione 3839 e 3841 del 2023. Sì per la sentenza 14432/2023. Questo contrasto di pronunce a pochi mesi di distanza può aver spiazzato le società che (nonostante la possibile moratoria “quinquennale” delle perdite “sopra soglia” di cui all’articolo 6 del Dl 23/2020, estesa al 2022 dall’articolo 3, comma 9, del Dl 198/2022) hanno programmato una simile operazione, generalmente in questi mesi di approvazione dei bilanci.

Condividi questo articolo

Notizie correlate

Novità Fiscali

Sì ai beni del debitore ceduti se non dispersi

La cessione di immobili dalla srl al rappresentante legale e a sua moglie non configura una sottrazione fraudolenta in ragione degli stretti rapporti tra le parti della compravendita

Desideri maggiori informazioni su bandi, finanziamenti e incentivi per la tua attività?

Parla con un esperto LHEVO

business accelerator