Cerca
Close this search box.

Lavoro dipendente e socio srl “trasparente”

La domanda

“Un lavoratore dipendente a tempo pieno e indeterminato che diventa anche socio (non lavoratore) di srl e che opta per il regime di trasparenza, deve assoggettare il reddito qualificato a lui imputato per la partecipazione nella srl a contribuzione Inps? Se si, in quale gestione? E che dire invece di chi è già iscritto ad altro ente di previdenza (es. Cassa professionale) e diventi socio di srl trasparente? A quale contribuzione assoggetterà il reddito derivante dalla partecipazione nella società?”

Nel quesito si parla di socio che è al contempo lavoratore a tempo pieno e determinato della srl dal quale dipende e pertanto, in quanto tale, non è tenuto alla iscrizione nella speciale gestione INPS (artigiani o commercianti). La quota di reddito d’impresa della S.r.l. eventualmente corrispondente alla quota di partecipazione agli utili attribuiti in regime di trasparenza sarà considerata conseguentemente reddito da capitale e non va assoggettata a contribuzione INPS (nota prot. Minlav n. 7476 del 16 luglio 2020).

Circa la eventuale iscrizione del socio ad una Cassa professionale, bisogna prestare attenzione alla casistica relativa ai soggetti che, pur svolgendo attività il cui esercizio sia subordinato alla iscrizione nel relativo Ordine, non hanno tuttavia, per ragioni reddituali, l’obbligo di iscriversi alla cassa di previdenza professionale e restano quindi obbligati al versamento del solo contributo cosiddetto integrativo, in quanto versamento effettuato da tutti gli iscritti agli albi in funzione solidaristica (ad es. Cass 3 marzo 2021, n. 5826.), non anche di quello cosiddetto soggettivo, il solo a cui consegue la costituzione di una vera e propria posizione previdenziale (posizione ormai consolidata in giurisprudenza: ex plurimis, Corte di cassazione, sezione lavoro, ordinanza 14 gennaio 2021, n. 544). Quindi una più compiuta risposta al quesito richiederebbe la specificazione di tali ulteriori informazioni.

Risposta a cura di: Antonio Carlo Sacco

Fonte: Il Sole 24ORE

Condividi questo articolo

Notizie correlate

Novità Fiscali

Ravvedimento speciale e modalità di versamento

“Quali sono le modalità di versamento delle somme dovute per il ravvedimento speciale dei periodi d’imposta 2022 e precedenti?”  risponde Paolo Calderone  Al ricorrere delle condizioni

Desideri maggiori informazioni su bandi, finanziamenti e incentivi per la tua attività?

Parla con un esperto LHEVO

business accelerator