Cerca
Close this search box.

I termini di accertamento per le agevolazioni fiscali pluriennali

Decadenza automatica: riferimento annuale d'imposta senza necessità di controllo fiscale fin dalla prima annualità.

La domanda

Sono titolare di detrazioni per bonus edilizi per interventi effettuati nel 2015 con inserimento della prima rata delle dieci nella dichiarazione 730/2016. Quando si prescrive l’azione di accertamento dell’agenzia delle Entrate ? Nei normali termini di prescrizione del 730, o alla scadenza della decima rata di detrazione ?
S.R. – Roma

Come chiarito da parte della sentenza di Cassazione a Sezioni Unite n. 8500/2021, poiché l’obbligazione tributaria è autonoma per singolo anno d’imposta, la decadenza del potere di accertamento dell’agenzia delle Entrate, in relazione al presupposto costitutivo di un’agevolazione fiscale ripartita in più quote annuali, va autonomamente riferita in relazione a ogni singola annualità d’imposta in cui il beneficio è ripartito (senza che sia necessaria l’attivazione del controllo fiscale a partire sin dalla prima annualità). Ciò significa che ogni singolo anno d’imposta in cui il bonus è ripartito sarà autonomamente suscettibile di controllo fiscale, secondo le norme e i termini ordinari che presiedono alle varie modalità di svolgimento dei controlli delle dichiarazioni dei redditi e del loro contenuto. Al riguardo è da ricordare che il controllo automatizzato di liquidazione di cui all’articolo 36-bis Dpr 600/1973 si svolge entro il 31 dicembre del secondo anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione; il controllo formale della documentazione di cui all’articolo 36-ter Dpr citato entro il 31 dicembre del terzo anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione (termine non perentorio, da coordinare peraltro con il termine previsto per la notifica della cartella di pagamento di cui all’articolo 25, Dpr 602/1973, del 31 dicembre del quarto anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione); il controllo ordinario sostanziale entro il termine, previsto dall’articolo 43 Dpr 600/1973 per la notifica dell’avviso di accertamento, del 31 dicembre del quinto anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione.

Fonte: Il Sole 24ORE

Condividi questo articolo

Notizie correlate

Novità Fiscali

Finti rimborsi fiscali: phishing di nuovo in azione

Nuova ondata di false comunicazioni a firma dell’Agenzia. L’intento è quello di attirare l’attenzione di ignare vittime, invogliandole a compilare un modulo web al fine di ottenere un presunto credito

Desideri maggiori informazioni su bandi, finanziamenti e incentivi per la tua attività?

Parla con un esperto LHEVO

business accelerator