POR-FESR 2021-2027. Finanziamento a fondo perduto per l’efficientamento energetico

copertina per bando efficientamento energetico
L'obiettivo del bando è promuovere gli investimenti delle imprese per l'efficientamento energetico, la riduzione dei consumi di energia primaria e delle connesse emissioni climalteranti di impianti produttivi ed edifici e per la promozione dell’utilizzo delle energie rinnovabili.

Area geografica: Regionale

Regione: Piemonte

Tipo di imprese a cui è destinato: PMI, Grande Impresa, Micro Impresa

Settore: Artigianato, Commercio, Industria, Servizi/No Profit, Turismo, Cultura, Agroindustria/Agroalimentare

Tipo di contributo: Contributo a fondo perduto/Finanziamento a fondo perduto

Dotazione finanziaria: € 68.000.000

Contributo massimo: fino al 100% dei costi ammissibili dell’investimento.

MICRO E PICCOLE IMPRESE:

• Finanziamento a tasso agevolato pari almeno al 70% dei costi ammissibili

• Contributo a fondo perduto massimo del 30% dei costi ammissibili

MEDIE IMPRESE:

• Finanziamento a tasso agevolato pari almeno all’80% dei costi ammissibili

• Contributo a fondo perduto massimo del 20% dei costi ammissibili

GRANDI IMPRESE:

• Finanziamento a tasso agevolato pari almeno al 90% dei costi ammissibili

• Contributo a fondo perduto massimo del 10% dei costi ammissibili

Data/Periodo di apertura bando: dalle ore 09:00 del 30 marzo 2023 fino alle 12:00 del 29 settembre 2023

Interventi ammissibili: PROMOZIONE DELL’UTILIZZO DELLE ENERGIE RINNOVABILI NELLE IMPRESE:

La Misura prevede interventi finalizzati all’autoconsumo organizzati in 5 linee di intervento:

a) impianti di cogenerazione ad alto rendimento, qualificati CAR dal GSE, alimentati a fonti rinnovabili;

b) installazione di impianti a fonti rinnovabili per la produzione di energia elettrica attraverso lo sfruttamento dell’energia idraulica e solare-fotovoltaica;

c) installazione di impianti a fonti rinnovabili per la produzione di energia termica attraverso lo sfruttamento dell’energia dell’ambiente, geotermica, solare termica o da biomassa;

d) produzione di idrogeno verde da energia elettrica rinnovabile;

e) sistemi di accumulo/stoccaggio dell’energia prodotta di media e piccola taglia.

Gli impianti a biomassa devono rispettare i requisiti in materia di qualità dell’aria.

– EFFICIENTAMENTO ENERGETICO NELLE IMPRESE:

La Misura prevede 5 linee di intervento:

a) impianti di cogenerazione ad alto rendimento qualificati CAR dal GSE;

b) interventi di razionalizzazione dei cicli produttivi e utilizzo efficiente dell’energia;

c) interventi di efficientamento energetico di edifici delle imprese;

d) installazione di sistemi di building automation connessi agli interventi di efficientamento;

e) sviluppo di processi innovativi volti al risparmio energetico, compresa l’eventuale ingegnerizzazione di nuove linee di produzione efficienti.

Spese ammissibili: Consulenze/Servizi, Risparmio energetico/Fonti rinnovabili

Non perdere l'opportunità di ottenere il massimo dal tuo progetto!

Affidati alla consulenza di LHEVO per partecipare al Bando e aumentare le tue chances di successo.
 
CONTATTA LA NOSTRA DIVISIONE CONSULENZA
+39 0544 1933688 int. 1

Condividi questo articolo

Notizie correlate

Desideri maggiori informazioni su bandi, finanziamenti e incentivi per la tua attività?

Parla con un esperto LHEVO

business accelerator