BANDO VOUCHER DIGITALI I4.0 – 2023

BANDO VOUCHER DIGITALI I4.0 - 2023
Questo bando vuole promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle Micro, Piccole e Medie Imprese, di tutti i settori economici, attraverso il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione, anche finalizzate ad approcci green oriented volti a sostenere la transizione ecologica del tessuto produttivo.

Area geografica: Camerale

Regione/Provincia: Venezia, Rovigo

Tipo di imprese a cui è destinato: Possono beneficiare delle agevolazioni di cui al presente Bando le micro, le piccole e le medie imprese

Requisiti di ammissibilità:

a) siano Micro o Piccole o Medie imprese come definite dall’Allegato 1 del regolamento UE n. 651/20142;

b) abbiano sede legale nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Venezia Rovigo;

c) siano attive e in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese;

d) siano in regola con il pagamento del diritto annuale camerale;

e) non siano in stato di fallimento, liquidazione (anche volontaria), amministrazione controllata, concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente;

f) abbiano legali rappresentanti, amministratori (con o senza poteri di rappresentanza) e soci per i quali non sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione previste dall’art. 67 del D.lgs. 6 settembre 2011, n. 159 (Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia);

g) abbiano assolto gli obblighi contributivi e siano in regola con le normative sulla salute e sicurezza sul lavoro di cui al D.lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni e integrazioni;

h) non abbiano forniture in essere con la Camera di Commercio di Venezia Rovigo, ai sensi dell’art. 4, comma 6, del D.L. 95 del 6 luglio 2012, convertito nella L. 7 agosto 2012, n. 135

Tipo di contributo: Contributo a fondo perduto

Dotazione finanziaria: € 835.126; 292.294 € misura A; 542.832 € misura B.

Contributo massimo: 8.000 € misura A; 6.000 € misura B.

Percentuale massima su spesa ammessa: 70%

Spesa minima: 6.000 € misura A; 5.000 € misura B.

Data di inizio presentazione domande: 27 luglio 2023 

Termine ultimo presentazione domande: 15 settembre 2023

Interventi ammissibili:

Misura A – Progetti condivisi da più imprese (Codice n. 2301), per sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI e tra esse e soggetti qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie I4.0, attraverso la realizzazione di progetti finalizzati all’introduzione delle tecnologie e dei nuovi modelli di business 4.0, presentati secondo quanto specificato nella parte generale del Bando e nella “Scheda 1 – Misura A”;

Misura B – Interventi proposti da singole imprese (Codice n. 2302), per promuovere l’utilizzo di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Transizione 4.0, secondo quanto specificato nella parte generale del Bando e nella “Scheda 2 – Misura B”.

Gli interventi di innovazione digitale previsti dai suddetti progetti e le relative spese di cui all’art. 7 dovranno riguardare almeno una tecnologia dell’Elenco 1, inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi, ed eventualmente una o più tecnologie dell’Elenco 2, purché propedeutiche o complementari a quelle previste all’Elenco 1.

In allegato al presente Bando, sono evidenziate le Tecnologie ammesse con degli esempi chiarificatori.

− Elenco 1: utilizzo delle seguenti tecnologie, inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi e, specificamente:

a) robotica avanzata e collaborativa;

b) interfaccia uomo-macchina;

c) manifattura additiva e stampa 3D;

d) prototipazione rapida;

e) internet delle cose e delle macchine;

f) cloud, High Performance Computing – HPC, fog e quantum computing;

g) soluzioni di cyber security e business continuity (es. CEI – cyber exposure index, vulnerability assessment, penetration testing etc);

h) big data e analytics;

i) intelligenza artificiale;

j) blockchain;

k) soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);

l) simulazione e sistemi cyberfisici;

m) integrazione verticale e orizzontale;

n) soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;

o) soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc);

p) soluzioni tecnologiche per la transizione ecologica;

q) sistemi di e-commerce.

Elenco 2: utilizzo di altre tecnologie digitali, purché propedeutiche o complementari a quelle previste al precedente Elenco 1:

a) sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;

b) sistemi fintech;

c) sistemi EDI, electronic data interchange;

d) geolocalizzazione;

e) programmi di digital marketing;

f) connettività a Banda Ultralarga;

g) soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita.

Spese ammissibili:

a) servizi di consulenza e di formazione relativi a una o più tecnologie tra quelle previste all’art. 2 del presente Bando (vedere le specifiche tecniche dei fornitori Scheda 1 – Misura A e Scheda 2 – Misura B);

b) acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, solo se funzionali all’introduzione delle tecnologie abilitanti di cui all’art. 2 del Bando.

Non perdere l'opportunità di ottenere il massimo dal tuo progetto!

Affidati alla consulenza di LHEVO per partecipare al Bando e aumentare le tue chances di successo.
 
CONTATTA LA NOSTRA DIVISIONE CONSULENZA
+39 0544 1933688 int. 1

Condividi questo articolo

Notizie correlate

Desideri maggiori informazioni su bandi, finanziamenti e incentivi per la tua attività?

Parla con un esperto LHEVO

business accelerator